Il rione

Il territorio della Contrada della Lupa fa parte del Terzo di Camollia e la sua circoscrizione è formata come appresso: muovendo dalla Barriera di S. Lorenzo comprende i due lati di Via Garibaldi a sinistra fino all’imbocco di Via della Stufa Secca, ivi compresa la Piazza del Sale, e a destra fino a Via degli Umiliati, i due lati di Via della Stufa Secca per la quale rientra nel rione principale di Vallerozzi.

Della detta Via Vallerozzi comprende, a sinistra di chi scende, tutto il tratto fino alla porta Ovile, e, a destra, il tratto fino al fabbricato compreso che fa angolo con Piazza d’Ovile all’imbocco di Via Pian d’Ovile: nel punto ove trovasi detto fabbricato esisteva in passato la Chiesa di S. Biagio appartenente al territorio della Contrada.

Il territorio della Contrada comprende inoltre il lato interno da Porta Ovile alla Barriera di S. Lorenzo e quanto compreso fra questo e gli altri lati indicati (Via Pian d’Ovile. Via Fontenuova. Piazzetta Ezio Felici, Vicolo di Borgofranco, ecc.). Dal sommo di Via Vallerozzi in direzione di Porta Camollia, comprende il lato destro di Via Montanini fino al fabbricato con ingresso prospiciente la Costa del Cavallerizzo e in direzione opposta comprende il medesimo lato di Via Montanini fino a metà compresa del fabbricato prospiciente la Piazza Salimbeni.

Comprende infine i due lati di Via dell’Abbadia (a destra salendo sino allo spigolo, compreso, della Rocca Salimbeni, la quale trovasi tutta nel territorio della Contrada) e, nella Piazza dell’Abbadia, il lato a sinistra di chi guarda la Chiesa di S. Donato, fino alla Chiesa stessa, dalla quale si ritorna, attraverso gli orti retrostanti, alla piazza d’Ovile.


Via Vallerozzi, inizio '900


L'abside dell'Oratorio, in via Pian d'Ovile.
(Prima del restauro)

web page hit counters codes Free