News

HALLOWEEN A MIRABILANDIA
26/10/2019

Prepariamo le valigie per il campo invernale!!
Sabato 26 e domenica 27 ottobre andiamo a Mirabilandia!

La gita è riservata ai bambini nati dal 2007 al 2010 senza genitori

PROGRAMMA
- Partenza sabato 26 ore 7
Arrivo a Mirabilandia intorno alle 11 e via ai giochi ...passeremo tutta la giornata al parco con pranzo compreso
Cena e pernottamento in hotel
- Domenica 27
Colazione in albergo. Trasferimento al parco con pranzo incluso e partenza verso Siena con rientro previsto intorno alle 19

Costo totale 100€ comprensivo di biglietto parco, pasti e viaggio in pullman A/R
Il costo può variare in base al numero di partecipanti.

Per le adesioni rispondere alla mail entro e non oltre Lunedi 30 settembre

piccoli

Visita a SAN PATRIGNANO
02/11/2019

Sabato 2 novembre la commissione novizi organizza la visita Comunità di Recupero sita a Coriano.

Sarà un'esperienza unica e importante, una giornata di arricchimento interiore e condivisione.

Tutti i novizi interessati possono contattare La Commissione Novizi.

novizi

A.I.D.O.

Nell’ambito delle iniziative di solidarietà che le nostre Contrade da sempre perseguono, ce ne sono alcune che assumono aspetti di maggiore urgenza e valore assoluto e che, tuttavia, sono oggetto di così cattiva informazione e di suggestioni tanto diffuse quanto non veritiere, da determinare una presa di distanza se non un vero e proprio.
Mi riferisco in particolare alla donazione di organi, tessuti e cellule, che oggi la scienza medica considera come una vera e propria terapia per molte patologie, in molti casi l’unica.
Nel nostro Paese ogni anno, nonostante gli oltre 3000 trapianti che vengono effettuati negli ospedali pubblici, ci sono circa 9000 persone in attesa di un organo che, in molti casi, non arriverà mai o non arriverà in tempo. Le liste di attesa sono lunghissime (da un minimo di un anno e mezzo per il fegato ad un massimo di 3 anni e mezzo per il cuore, il rene e il pancreas), tanto che il destino di questi pazienti è segnato e, purtroppo, determinato dall’ignoranza e dalla scarsa cultura vigente in materia.
Io ritengo che debba essere compito delle comunità di appartenenza – e la Contrada è una di queste – diffondere la cultura della donazione di organi, perché solo attraverso la condivisione del benessere e il conseguimento di una migliore qualità della vita comune possiamo sperare di sviluppare condizioni soddisfacenti di esistenza personale. E’, questo, uno di quei casi in cui assume significato reale e concreto il concetto di “salute pubblica come bene comune”, cioè come obiettivo conseguibile solo attraverso il contributo e l’impegno di ciascuno di noi.
L’A.I.D.O., Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule, è una associazione no-profit che svolge la sua attività su tutto il territorio nazionale, con sedi a livello regionale, provinciale e comunale. Gli iscritti all’Associazione sono circa 1.350.000 su tutto il territorio nazionale e rappresentano il 60% circa del totale dei donatori a livello nazionale.
Iscriversi all’A.I.D.O. e dare il proprio consenso alla donazione di organi, tessuti e cellule è un atto di solidarietà che non costa nulla né in termini economici – né ora né mai – né in termini di tempo – quello necessario a sottoscrivere il documento di adesione – né in termini di sacrificio personale.
Su quest’ultimo aspetto voglio focalizzare per un attimo la vostra attenzione: ciò che noi siamo chiamati a fare è esprimere un consenso giuridicamente valido e non oppugnabile da parte di terzi (e comunque da noi stessi modificabile e revocabile in qualsiasi momento) all’espianto e alla donazione di organi soltanto dopo la dichiarazione di morte cerebrale accertata e certificata da un collegio medico. In altri termini, significa fare in modo che il nostro rifiuto ora alla donazione non determini, un domani, la morte di qualcuno in attesa di trapianto.
Mi rendo conto che una decisione come questa, soprattutto in fase di primo approccio, ha bisogno di essere meditata e metabolizzata: per questo potete accedere al sito www.aido.it, dove troverete tutte le informazioni utili per acquisire piena consapevolezza degli aspetti medici, giuridici e sociali della donazione di organi e dove, se vorrete, potrete anche recuperare il modulo di adesione per la sottoscrizione e trovare tutte le indicazioni per l’inoltro (Sezione FAQ del sito, domanda “ come devo fare per iscrivermi all’AIDO?”). Se inoltre riterrete di approfondire l’argomento, potremmo anche organizzare un incontro con i medici dell’Ospedale Le Scotte e con i dirigenti locali dell’A.I.D.O., che hanno già manifestato la loro disponibilità.
Se avete già maturato la decisione di dare il vostro assenso alla donazione di organi, potete compilare e sottoscrivere subito il modulo allegato nelle tre sezioni di cui si compone (iscrizione A.I.D.O., autorizzazione al trattamento dei dati personali, atto di consenso) e lasciarlo nella sede della Contrada alla Commissione Attività Sociali e Ricreative (Coordinatrice Sabrina Franci).
Sono convinto che anche in questa occasione il cuore grande della nostra Contrada saprà manifestarsi appieno e dimostrare ancora una volta come il valore della solidarietà sia ben presente dentro di noi e nelle nostre azioni.

www.aido.it

Modulo allegato

Contattaci

CORSI PER ALFIERI E TAMBURINI

A partire da lunedì 13 maggio, l’appuntamento è ogni lunedì, mercoledì e venerdì, alle ore 18.00 in Fontenuova.
I corsi saranno tenuti da alfieri e tamburini che rappresentano e hanno rappresentato la Lupa in Piazza, sotto la supervisione della Commissione Economato.
Ricordiamo che la frequenza a tali appuntamenti sarà necessaria per far parte della comparsa che renderà omaggio alle Consorelle.

Contattaci

CITTA' DEI MESTIERI

Ha preso vita a Siena “La Città dei Mestieri” scaturita da un progetto – ma si è già materializzato in uno spazio fisico – teso a recuperare e a tramandare le competenze e le conoscenze relative agli antichi mestieri artigiani e di artigianato artistico cittadino.

Il motore dell’iniziativa è racchiuso all'interno delle Contrade, attraverso le Commissioni Solidarietà e il Comitato Permanente degli Economi.

Il primo passo ha individuato le attività svolte in autonomia nell'ambito delle Contrade per la manutenzione del proprio patrimonio di artigianato artistico (costumi, bandiere, tamburi e altri manufatti pregiati).
A tale scopo è stata trovata nell’ Asp Città di Siena una collaborazione ideale, infatti il 26 marzo scorso è stata firmata una convenzione – che ha visto la partecipazione del Consorzio per la Tutela del Palio (quale ente societario con capacità giuridica che rappresenta le 17 Contrade) – per l’affidamento dei locali nel vicolo del Saltarello di proprietà dell’ASP.

L’ambiente ripulito e ristrutturato ospiterà i laboratori di scambio e formazione per attività artigiane, realizzate con opera volontaria dalle Contrade e con il coinvolgimento dei residenti, perlopiù anziani, nelle strutture dell’Asp, nonché i rappresentanti della sezione provinciale dell’Ente Nazionale Sordi.
L’accordo ha una validità di cinque anni, rinnovabile, durante i quali le Contrade si prenderanno cura, riqualificandolo, dello spazio assegnato al cui interno hanno a disposizione due aule-laboratorio e una sala comune – gestite attraverso un apposito regolamento già approvato – per organizzare e portare avanti le attività di salvaguardia, studio, valorizzazione e diffusione degli antichi mestieri, nell’ ottica di favorire la cultura dello scambio e del lavoro di squadra: il patrimonio di conoscenza dei singoli diventa patrimonio comune.

Il percorso mira a tutelare e a sviluppare le capacità artigianali e artistiche, presenti nei 17 Popoli, costruendo così anche nuove possibili occupazioni: sartoria, pittura, recupero di monture e calzamaglie, realizzazione e mantenimento di tamburi saranno le attività centrali dei laboratori, che diverranno “corsi di formazione” nei quali è previsto altresì il coinvolgimento delle scuole.

Di fatto si tratta di un’attività di mutuo soccorso tra le Contrade per sopperire ad eventuali necessità operative di ciascuna.
Il progetto è stato approvato dal Magistrato delle Contrade, al quale viene presentato la prima volta nel maggio 2017, mentre la parte operativa relativa alle attività svolte in autonomia nelle Contrade, nella primavera del 2018, incassando il via libera per l’individuazione degli spazi e per la definizione del relativo piano dei costi. Dopo la presentazione della documentazione completa, il Magistrato decreta di fatto l’avvio effettivo del progetto nel gennaio 2019.

Chiunque voglia rendersi disponibile – con qualsiasi mezzo – per la sistemazione dei locali in oggetto è pregato di rivolgersi al Seggio Direttivo, alla Commissione Solidarietà oppure ad uno dei seguenti recapiti:

Gianmaria Marrucci - 393 3059930
Elena Leonardi - 338 4513969

Contattaci

Borsa di studio "CESARE RIGHI PARENTI"

Vi comunichiamo che per l'anno 2019 è stata rinnovata la borsa di studio "CESARE RIGHI PARENTI" per giovani Lupaioli meritevoli in ambito scolastico.

In allegato il testo integrale del bando.

Bando borsa Righi Parenti 2019.docContattaci

COMMISSIONE SOLIDARIETA' - RIPETIZIONI GRATUITE

La Commissione Solidarietà organizza un servizio gratuito per i ragazzi della Lupa che abbiano necessità di aiuto sulle principali materie scolastiche.
Naturalmente, questo servizio non può essere sostitutivo di un serio programma di recupero, ma solo una spinta o una mano tesa a chi avesse difficoltà momentanee.
Tutte le persone interessate possono contattare Luca (360 711438) o Annalisa (339 1544997).

Contattaci