News

A.I.D.O.

Nell’ambito delle iniziative di solidarietà che le nostre Contrade da sempre perseguono, ce ne sono alcune che assumono aspetti di maggiore urgenza e valore assoluto e che, tuttavia, sono oggetto di così cattiva informazione e di suggestioni tanto diffuse quanto non veritiere, da determinare una presa di distanza se non un vero e proprio.
Mi riferisco in particolare alla donazione di organi, tessuti e cellule, che oggi la scienza medica considera come una vera e propria terapia per molte patologie, in molti casi l’unica.
Nel nostro Paese ogni anno, nonostante gli oltre 3000 trapianti che vengono effettuati negli ospedali pubblici, ci sono circa 9000 persone in attesa di un organo che, in molti casi, non arriverà mai o non arriverà in tempo. Le liste di attesa sono lunghissime (da un minimo di un anno e mezzo per il fegato ad un massimo di 3 anni e mezzo per il cuore, il rene e il pancreas), tanto che il destino di questi pazienti è segnato e, purtroppo, determinato dall’ignoranza e dalla scarsa cultura vigente in materia.
Io ritengo che debba essere compito delle comunità di appartenenza – e la Contrada è una di queste – diffondere la cultura della donazione di organi, perché solo attraverso la condivisione del benessere e il conseguimento di una migliore qualità della vita comune possiamo sperare di sviluppare condizioni soddisfacenti di esistenza personale. E’, questo, uno di quei casi in cui assume significato reale e concreto il concetto di “salute pubblica come bene comune”, cioè come obiettivo conseguibile solo attraverso il contributo e l’impegno di ciascuno di noi.
L’A.I.D.O., Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule, è una associazione no-profit che svolge la sua attività su tutto il territorio nazionale, con sedi a livello regionale, provinciale e comunale. Gli iscritti all’Associazione sono circa 1.350.000 su tutto il territorio nazionale e rappresentano il 60% circa del totale dei donatori a livello nazionale.
Iscriversi all’A.I.D.O. e dare il proprio consenso alla donazione di organi, tessuti e cellule è un atto di solidarietà che non costa nulla né in termini economici – né ora né mai – né in termini di tempo – quello necessario a sottoscrivere il documento di adesione – né in termini di sacrificio personale.
Su quest’ultimo aspetto voglio focalizzare per un attimo la vostra attenzione: ciò che noi siamo chiamati a fare è esprimere un consenso giuridicamente valido e non oppugnabile da parte di terzi (e comunque da noi stessi modificabile e revocabile in qualsiasi momento) all’espianto e alla donazione di organi soltanto dopo la dichiarazione di morte cerebrale accertata e certificata da un collegio medico. In altri termini, significa fare in modo che il nostro rifiuto ora alla donazione non determini, un domani, la morte di qualcuno in attesa di trapianto.
Mi rendo conto che una decisione come questa, soprattutto in fase di primo approccio, ha bisogno di essere meditata e metabolizzata: per questo potete accedere al sito www.aido.it, dove troverete tutte le informazioni utili per acquisire piena consapevolezza degli aspetti medici, giuridici e sociali della donazione di organi e dove, se vorrete, potrete anche recuperare il modulo di adesione per la sottoscrizione e trovare tutte le indicazioni per l’inoltro (Sezione FAQ del sito, domanda “ come devo fare per iscrivermi all’AIDO?”). Se inoltre riterrete di approfondire l’argomento, potremmo anche organizzare un incontro con i medici dell’Ospedale Le Scotte e con i dirigenti locali dell’A.I.D.O., che hanno già manifestato la loro disponibilità.
Se avete già maturato la decisione di dare il vostro assenso alla donazione di organi, potete compilare e sottoscrivere subito il modulo allegato nelle tre sezioni di cui si compone (iscrizione A.I.D.O., autorizzazione al trattamento dei dati personali, atto di consenso) e lasciarlo nella sede della Contrada alla Commissione Attività Sociali e Ricreative (Coordinatrice Sabrina Franci).
Sono convinto che anche in questa occasione il cuore grande della nostra Contrada saprà manifestarsi appieno e dimostrare ancora una volta come il valore della solidarietà sia ben presente dentro di noi e nelle nostre azioni.

www.aido.it

Modulo allegato

Contattaci

COMMISSIONE SOLIDARIETA' - RIPETIZIONI GRATUITE

La Commissione Solidarietà organizza un servizio gratuito per i ragazzi della Lupa che abbiano necessità di aiuto sulle principali materie scolastiche.
Naturalmente, questo servizio non può essere sostitutivo di un serio programma di recupero, ma solo una spinta o una mano tesa a chi avesse difficoltà momentanee.
Tutte le persone interessate possono contattare Luca (360 711438) o Annalisa (339 1544997).

Contattaci

AGGIORNAMENTI IMPORTANTI

Cari Lupaioli, facendo seguito alle scorsa email siamo ad aggiornarvi quanto alle proroghe stabilite dal Magistrato delle Contrade in ambito di prevenzione e sicurezza in ottemperanza con quanto diramato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri:

Le attività della Contrada vengono annullate e la Società rimarrà chiusa fino al giorno 3 Aprile p.v. .
Nello specifico viene annullata la cena dei 100 Giorni al Palio del giorno 21 Marzo e la Conferenza "il Palio con gli occhi dei Protagonisti" e la successiva cena del giorno 28 Marzo.
Viene inoltre sospeso fino a nuova comunicazione il corso pomeridiano per tamburini e la celebrazione domenicale della S. Messa.
In allegato troverete il comunicato stampa del Magistrato delle Contrade.

DispCOVID19.docContattaci

Lettera On.do Priore

Care lupaiole e cari lupaioli,
stiamo attraversando un momento particolarmente difficile e impegnativo, che ci vede costretti ad attenersi a delle giuste regole che però hanno sconvolto in modo radicale la nostra vita e le nostre abitudini, una delle quali era quella di passare un po’ del nostro tempo in Contrada, per svolgere i propri compiti o solamente per fare due chiacchere in Società con davanti un caffe o un aperitivo o semplicemente a soddisfare la propria curiosità per vedere chi c’è.

Come da tradizione ormai consolidata stasera avremmo dovuto effettuare la cena di 100 giorni al Palio, ma per dovere civico tutto questo non è possibile. Mi sembrava quindi giusto, non potendolo fare di persona, salutarvi scrivendo queste poche righe per provare a farvi respirare, per pochi minuti e in modo virtuale, l’aria di Contrada.

Ho visto che sui social sono state organizzate svariate chat tra Lupaioli per condividere le sensazioni che questa surreale esperienza ci sta facendo vivere, ma soprattutto, credo, per provare a ricreare nella nostra mente quelle sensazioni che proviamo vivendo la nostra Contrada nella normalità e nei momenti particolari.

Proprio per farvi vivere un momento originale e particolarmente emozionante vi invito a cliccare sul link sottostante:

#VallerozziCanta


Approfitto anche per rinnovare l’invito a comunicare a me, ai componenti del Seggio o della Commissione Solidarietà, eventuali nominativi di persone sole o anziane, abitanti all’interno del rione, che siano impossibilitate a muoversi per acquistare farmaci, generi alimentari o di prima necessità.

Sperando di poter tornare quanto prima a rivivere pienamente la nostra Contrada, riscoprendo quanto sia bello stare insieme nella Lupa, vi saluto e vi abbraccio fortemente, logicamente in modo virtuale.

Carlo Piperno, Priore

Contattaci

Palii 2020 - Comunicato congiunto del Sindaco, Rettore Magistrato delle Contrade e Decano dei Capitani

A seguito dell'incontro avvenuto oggi alle 12.00 nella Sala delle Lupe l'Amministrazione Comunale, il Rettore del Magistrato delle Contrade, tutti i Priori, il Decano ed il Vice Decano dei Capitani intendono comunicare a tutta la cittadinanza le decisioni prese in merito all'annata paliesca 2020.
All'unanimità, è stato stabilito lo slittamento dei due palii del corrente anno dal 2 luglio al 22 di agosto per il Palio di Provenzano (2/7/2020), mentre il Palio dell'Assunta (16/08/2020) verrà posticipato al 26/09/2020.
La decisione finale, riguardo all'effettivo svolgimento delle carriere nelle date sopra indicate, verrà presa nell'arco temporale dal 10 al 15 maggio 2020, confrontandosi anche con tutte le istituzioni interessate (Prefettura e Questura).
Tutto ciò qualora vi fosse la possibilità di svolgere in maniera regolare e nelle forme consuete, con la partecipazione del popolo, le feste della nostra città.
Qualora il Governo e tutte le amministrazioni competenti dovessero allungare i tempi della normativa in materia di limitazione dei rapporti interpersonali, verrà valutata la possibilità di annullare del tutto i due palii o, eventualmente, di effettuarne uno straordinario nel caso vi fossero le condizioni sia sociali che del rito, che giustifichino detta iniziativa nella parte finale della stagione.
Inoltre, si comunica alla cittadinanza senese che tutte le feste titolari comprese le manifestazioni e feste collegate, sono annullate in ragione del fatto che gran parte di esse ricadono in un arco temporale per il quale è vietata ogni forma sociale di attività che comporti la vicinanza fra persone.
Tale dolorosa decisione unanime viene presa con forte rammarico nell'esclusivo sentimento di unità, solidarietà tra tutte le consorelle. L'Amministrazione Comunale fa rilevare il senso di responsabilità e di fratellanza che tutte le Contrade hanno dimostrato in questa occasione, come sempre.

Il SINDACO
IL RETTORE MAGISTRATO CONTRADE
IL DECANO DEI CAPITANI

Contattaci